Idee di marketing per un salone: 10 consigli utili per crescere

L’alta professionalità, la qualità dei servizi e dei prodotti offerti in un salone sono degli aspetti sicuramente molto importanti, ma non sufficienti, per garantire un fatturato sempre in crescita: le entrate, infatti, sono legate anche ad altri aspetti, come ad esempio l’utilizzo di tecniche di marketing molto semplici da mettere in pratica, senza dover necessariamente essere degli esperti pubblicitari.

La presenza e la visibilità online nei motori di ricerca e negli annunci sponsorizzati, la cura di un sito Internet, l’attivazione di servizi digitali per i clienti (la prenotazione online, la newsletter), il lancio di promozioni stagionali sono solo alcune delle idee possibili, che permetteranno all’attività di crescere ed essere più redditizia.

Idee di marketing prodotti Oway

Essere presenti su Internet attraverso un proprio sito, sui social o sfruttando i servizi dedicati alle aziende messi a disposizione da Google e da altre aziende significa non solo curare la visibilità in modo tale che il salone venga trovato il più facilmente possibile, ma anche far percepire l’offerta proposta come un vero e proprio beneficio che vale la pena pagare.

Le idee di marketing proposte in questa guida non devono necessariamente utilizzate tutte allo stesso modo in ogni salone: i tempi e i modi per metterle in pratica devono essere personalizzati. Bisognerà agire in modo graduale, ad esempio provando e testando una o due tecniche alla volta, valutando gli effetti e modificando in corso d’opera per adattarle al proprio caso specifico.

1. Iscrizione a My Business e a Google Ads (e servizi similari)

Il motore di ricerca mette a disposizione gratuitamente il servizio Google My Business per la promozione delle imprese e delle attività commerciali. Ci si può iscrivere gratuitamente e inserendo le informazioni richieste si potrà essere visibili nelle ricerche degli utenti, sfruttando la localizzazione degli smartphone per comparire nei risultati come attività “nelle vicinanze”.

Ricerca Google Les Garçon de la Rue Milano

È consigliabile inserire più dati possibili relativi all’attività (ad esempio l’indirizzo, i contatti mail e telefonici, gli orari di apertura/chiusura) e permettere ai clienti di lasciare recensioni e caricare foto, che verranno visualizzate direttamente nella scheda del salone.

Google My Business è, inoltre, uno degli strumenti più validi ed efficaci per rendere il sito Web del salone più visibile nei risultati di ricerca, insieme all’utilizzo di particolari tecniche SEO per posizionarsi nelle prime posizioni.

Un altro servizio disponibile su Google da tenere in considerazione è Ads, che permette di sponsorizzare il proprio sito attraverso degli annunci che verranno visualizzati nei risultati di ricerca, non sui risultati organici ma su aree precise della pagina particolarmente visibili (solitamente all’inizio). È possibile creare la propria campagna pubblicitaria e investire un budget giornaliero, impostando parametri precisi a seconda del target di riferimento, in modo tale da rivolgersi esattamente al tipo di clientela desiderato. Ad ogni click degli utenti sull’annuncio, verrà addebitato un importo variabile (a seconda del tipo di annuncio e di keywords scelte per la campagna). Per capire esattamente come funziona il servizio, quanto costa e per cominciare ad utilizzarlo, il consiglio è di consultare il sito ufficiale di Google Ads.

Essere presenti su Google e sfruttare i servizi del motore di ricerca più utilizzato al mondo è senza dubbio la più grande (e costosa) opportunità per aumentare la visibilità su Internet, ma non è certo la sola: è possibile aumentare la propria presenza online scegliendo anche altri servizi con cui posizionarsi e fare promozione.

Bing Places, ad esempio, permette di aggiungere la propria azienda ed essere visibile nei risultati del motore di ricerca di Microsoft, mentre Facebook mette a disposizione sul proprio sito un’area Business attraverso cui è possibile creare delle inserzioni e delle campagne pubblicitarie per la propria pagina. Servizi simili dedicati alle imprese si possono trovare anche su altri importanti social network, come ad esempio Instagram e LinkedIn.

E’ importante seguire alcune regole valide per tutte le piattaforme pubblicitarie:

  • Creare annunci che siano irresistibili, ad esempio con offerte e promozioni particolarmente attraenti;
  •  Avere chiaro il tipo di target a cui si fa riferimento (ad esempio in base all’età, alla tipologia di utenti che visita generalmente il sito del salone, alle particolarità di un’area geografica, etc..);
  • Mantenere coerenza tra testo dell’annuncio e destinazione del link: la pagina di arrivo dal link dell’annuncio dovrà avere lo stesso contenuto sponsorizzato e seguire una coerenza riconoscibile anche dal punto di vista stilistico e grafico (se gli annunci non sono solamente testuali);
  • Rendere le pagine di arrivo minimal e focalizzate sull’obiettivo (ad esempio un link che permette di acquistare una prestazione o un prodotto a prezzo scontato, dovrà portare ad una pagina che mette al centro quella promozione, nient’altro). L’uso di landing pages dedicate potrebbe essere una soluzione valida ed efficace sotto questo punto di vista;
  • I dati inseriti nelle varie piattaforme online devono essere coerenti e uniformati: i motori di ricerca considerano questo come un segno di fiducia e di affidabilità dell’attività e potrebbe avere degli effetti positivi anche sul posizionamento nei risultati di ricerca;
  • Usare toni professionali o amichevoli a seconda del target di riferimento e dello stile della piattaforma su cui si pubblicheranno gli annunci (ad esempio, una pubblicità su Instagram avrà sicuramente uno stile più friendly e diretto rispetto, invece, ad un annuncio su LinkedIn o su Ads).

2. Creare un sito Web professionale

Il sito ufficiale di un salone è spesso la prima impressione che si fanno i nuovi clienti alla ricerca dei servizi e delle prestazioni offerte: il design e i contenuti, quindi, sono una sorta di vetrina ed estensione del luogo fisico, attraverso cui le persone potranno approfondire meglio la conoscenza dell’attività, avere delle informazioni dettagliate sul lavoro e su come trovarla.

Siti web professionali salone di parrucchieri

L’utilizzo di tecniche per rendere il sito più “appetibile” a Google e agli altri motori di ricerca è un primo, importantissimo step: creare un menu chiaro e comprensibile, avere un design responsive (quindi ben navigabile anche sui dispositivi mobili), indicare tutte le informazioni utili (orari, contatti telefonici, indirizzo, mail), permettere ai clienti di prenotare online sono alcuni esempi pratici di come impostare un sito in modo corretto ed efficace.

Oggi la creazione di un sito Internet è un’operazione molto più semplice rispetto al passato, grazie a tool e servizi che permettono di costruirli senza la necessità di avere delle conoscenze tecniche particolari (anche con il semplice drag & drop di moduli su una pagina).

Se, però, si vuole ottenere il massimo dal punto di vista professionale e tecnico e si hanno disponibilità economiche da investire in quest’ambito, ci si potrà affidare ad un Web master o ad un designer di siti Web: questi professionisti a volte si occupano anche della fase relativa all’indicizzazione, della promozione online e della presenza nei servizi Web aziendali più diffusi.

3. Creare una newsletter del salone

Gestire in modo corretto un sistema di email marketing permetterà di migliorare al massimo la comunicazione con i clienti e guadagnarne di nuovi. È vero che spesso le newsletter sono percepite come un fastidio da molti utenti, soprattutto se viene utilizzato sempre come mero strumento per fare pubblicità al proprio salone.

Questo non significa che non bisognerà sponsorizzare più offerte o promozioni via mail, ma ci si dovrà concentrare maggiormente su come dare valore agli iscritti, ad esempio condividendo contenuti formativi, ispirazionali, informativi sui servizi e le prestazioni proposti nel salone. Le promo e le offerte, quindi, vanno bene, ma dovrebbero essere poste in secondo piano.

4. Inserire il link del sito nelle pagine social

I social network, in particolare Instagram, sono delle piattaforme molto valide su cui promuovere la propria attività: l’uso dei social network, però, potrebbe far perdere molto tempo senza ottenere dei risultati concreti in termini di ricavi, a seconda di come vengono utilizzati.

È importante, quindi, che ogni pagina social abbia tra i riferimenti l’indirizzo Internet del sito Web o di una pagina chiave del portale. Ad esempio, su Instagram potrebbe essere utile inserire nella bio l’indirizzo della pagina che porta alle prenotazioni online, così da velocizzare e semplificare l’accesso ai servizi del salone.

5. Usare gli hashtag migliori su Instagram

Instagram è probabilmente il social network che si sposa meglio con un’attività Beauty ed è importante saperlo utilizzare correttamente per renderlo produttivo ed efficace anche dal punto di vista del business. Non è necessario doversi rivolgere a tutti i quasi 900 milioni di iscritti alla piattaforma per poter ottenere i risultati sperati, tutt’altro: più si punterà su particolari target di utenza, maggiore sarà la potenza dei post.

Scrivere delle didascalie Instagram efficaci e utilizzare hashtag coerenti e specifici (in base alla localizzazione, al tipo di servizio proposto, a seconda dell’utenza a cui ci si rivolge) renderanno le foto e i video pubblicati molto più validi e potenzialmente più efficaci dal punto di vista commerciale.

Per trovare degli hashtag validi è possibile sfruttare i suggerimenti che compaiono nella barra di ricerca di Instagram, digitando ad esempio il nome della città in cui opera il salone seguito dal tipo di attività (#parrucchierimilano, #romahairstylist, #firenzebarbershop, etc…) e analizzare i risultati che vi vengono proposti. È possibile anche utilizzare servizi di aziende esterne per la ricerca di hashtag: tra i più validi e completi abbiamo DisplayPurposes e Flick, accessibili direttamente da Web browser.

6. Informare i clienti sui prodotti che vengono utilizzati all’appuntamento

Le tecniche di marketing non si soffermano soltanto sul mondo di Internet e dei social network, ma possono essere utilizzate con efficacia anche in salone: ad esempio, un metodo spesso sottovalutato per vendere più prodotti è quello di farli conoscere al cliente nel momento in cui vengono utilizzati, descrivendone le caratteristiche e mostrando direttamente i risultati che si possono ottenere.

Post Instagram prodotti salone Arvis Milano

Questa tipologia di promozione permette ai professionisti di evitare i metodi di vendita tradizionali (con cui non tutti si sentono a proprio agio) e di rendere il tutto decisamente più naturale e connesso alla prestazione che si sta effettivamente offrendo al cliente, aumentando notevolmente le possibilità che quest’ultimo decida di acquistare.

È bene ricordare, infatti, che la vendita di prodotti al dettaglio in un salone possono generare un margine di profitto di oltre il 50%, senza dover dedicare del tempo ma inserendola in modo semplice e naturale agli appuntamenti.

7. Sfruttare gli eventi stagionali

Un’altra tecnica di vendita particolarmente efficace per servizi e prodotti è la pianificazione di offerte e promozioni dedicate a particolari eventi stagionali, ad esempio sconti sui tagli o le acconciature per il periodo natalizio, il lancio di nuovi stili per l’estate o proporre un set per la cura della barba come idea regalo per la festa del papà. Tra le date più interessanti vi sono:

  • le festività religiose principali, quindi Natale e Pasqua;
  • le ricorrenze dedicate alla donna (Festa della Donna, Festa della Mamma), agli uomini (Festa del Papà) e agli innamorati (San Valentino);
  • Halloween;
  • Black Friday, ormai un appuntamento fisso anche in Europa.

Le modalità di promozione possono essere numerose: dalle carte regalo ai set di prodotti, dai buoni acquisto agli sconti su particolari servizi e linee di bellezza.

Per rendere le promozioni ancora più visibili è possibile aprire degli stand dedicati durante fiere, festival o altri eventi organizzati nella città in cui è presente il salone o nelle zone limitrofe.

8. Offrire carte regalo per fidelizzare e attirare nuovi clienti

L’utilizzo delle carte regalo non è efficace soltanto per la promozione durante gli eventi stagionali, ma è un sistema molto utile per attirare e fidelizzare clienti. Ad esempio, offrendole ai già clienti per permettere di avere dei vantaggi non soltanto per loro, ma anche ad un amico a loro scelta.

Le possibilità di utilizzo di una carta regalo da parte di un salone come idea di marketing sono, ovviamente, numerose: usare la creatività e l’inventiva aiuterà nella ricerca delle formule più adatte al proprio business.

9. Rendere il salone “social free”

Per sfruttare la popolarità e la voglia di condivisione degli utenti anche all’interno del salone, la realizzazione di uno spazio “instagram friendly” su cui scattare foto di qualità o fare dei brevi video durante il trattamento potrebbe essere un’idea di marketing originale e divertente.

Post Instagram Banche Milano selfie Manuele Mameli

Per poter adibire adeguatamente uno spazio del salone a tale scopo sarà necessario seguire alcuni consigli:

  • Posizionare lo spazio su un’area raggiunta bene dalla luce naturale o acquistare delle lampade ad anello per rendere la location più professionale;
  • Utilizzare una fotocamera di qualità: non è necessario avere reflex o mirrorless, uno smartphone di buon livello è già più che sufficiente;
  • Scegliere aree pulite, ordinate, senza distrazioni, che permettano di mettere in primo piano il soggetto e il risultato del lavoro che si vuole condividere;
  • Chiedere ai clienti di taggare, menzionare e condividere il nome e la pagina del salone, così da poter mostrare i risultati anche agli utenti che non sono ancora clienti ed ottenere un’alta visibilità. Anche localizzare le immagini, sfruttando il GPS e la connessione dello smartphone che viene utilizzato per fare la foto, è un’azione che può incrementare le informazioni e il valore del contenuto pubblicato. 

10. Aggiungere servizi aggiuntivi durante gli appuntamenti

Quando si ha già un buon numero di clienti, è possibile adottare dei sistemi che permettano agli stessi di spendere oltre la prestazione prenotata: la promozione di prodotti durante l’appuntamento, come visto in precedenza, potrebbe essere molto valido, ma anche la proposta di servizi aggiuntivi e integrativi, anche di breve durata, potrebbero migliorare notevolmente il servizio e aumentare il profitto.

Un parrucchiere, ad esempio, potrebbe proporre, oltre al al taglio, un servizio di trattamento per il cuoio capelluto, una colorazione particolare, una seduta di make up per adattare il viso al nuovo look, etc…

Riuscendo ad aggiungere un servizio aggiuntivo ad ogni appuntamento, si potrà aumentare di circa 10-20 euro l’introito di ogni seduta e, quindi, il ricavo totale.

Seguire queste 10 idee di marketing per un salone, quindi, migliorerà la visibilità di un’attività, sia online che offline.

Sfruttare i servizi Internet e social per essere più presenti, incentivare le vendite di prodotti e servizi durante gli appuntamenti e l’acquisizione di nuovi clienti con offerte, promozioni stagionali e carte regalo, sono pratiche che, se adottate costantemente e con intelligenza, scegliendo le più adatte rispetto all’attività svolta e adattandole ad essa, riusciranno a generare maggiori ricavi e ad incrementare la clientela, senza spendere somme esorbitanti o addirittura gratis, a seconda delle idee che si vorranno adottare per il proprio business.

Tu sei l’artista, noi il tuo manager.